Vigilia di Natale

Scopri quando cade la Vigilia di Natale in Italia, negli anni 2016, 2017 and 2018





Italia 2016 2017 2018
Vigilia di Natale Sabato 24 dicembre Domenica 24 dicembre Lunedì 24 dicembre


Vigilia di Natale

La Vigilia di Natale è una ricorrenza molto sentita nel nostro Paese, in particolare nelle zone centro-meridionali d'Italia. Essa cade la notte del 24 di dicembre, ovvero il giorno antecedente alla nascita di Gesù Cristo. Pur non essendo un giorno festivo, è una ricorrenza molto sentita perché celebra il ricordo della nascita di Gesù nella grotta di Betlemme. Questa scena, particolarmente amata dai fedeli cristiani, è rappresentata nei presepi simbolici e nei presepi viventi di tutto il mondo.

Per i fedeli, il momento più importante della Vigilia di Natale è la Santa Messa di mezzanotte, alla quale ci si prepara tutta la sera, durante un'attesa che viene trascorsa insieme alle persone più importanti della propria vita, e quindi con la propria famiglia e gli amici più cari. È un momento di unione, durante il quale i fedeli si preparano al ripetersi del miracolo della nascita di Gesù. A livello liturgico, la Vigilia di Natale è l'ultimo giorno d'Avvento, nonché il primo giorno del Tempo di Natale, ovvero il primo giorno di quel periodo dell'anno che, secondo la Chiesa Cattolica, inizia con la Vigilia di Natale e finisce la prima domenica seguente all'Epifania.

Solo in tempi più recenti, la Vigilia di Natale ha assunto caratteristiche sempre più commerciali, trasformandosi in una festa moderna particolarmente sentita anche in paesi lontani e fra i non credenti. L'elemento che la caratterizza è la cosiddetta "cena della vigilia", ovvero un gran cenone che coinvolge le famiglie al termine del quale vi è lo scambio dei doni, anche in presenza di alcune figure non esattamente legate alla cristianità come Babbo Natale. Quest'ultimo, mutuato dai paesi del Nord Europa, secondo la tradizione arriva proprio durante la notte di Natale attraverso i comignoli o le finestre delle case, per dispensare doni ai bambini buoni.

La Vigilia di Natale in Italia

In Italia, la Vigilia di Natale non è festeggiata allo stesso modo da Nord a Sud. In particolare, nei paesi del Nord Italia non c'è l'abitudine di riunirsi con i propri parenti per la famosa cena della vigilia. Durante il 24 dicembre, i fedeli attendono la Santa Messa di mezzanotte, dopo la quale è usanza scambiarsi gli auguri nei sagradi delle chiese o negli oratori, spesso scaldandosi con un bicchiere di "vin brulé", per poi trascorrere il resto della serata fino all'alba in compagnia di parenti o amici.

Nell'Italia centro-meridionale, la tradizione è leggermente diversa e i fedeli si riuniscono ancor prima della messa di mezzanotte, per trascorrere insieme la cena della Vigilia di Natale. Si tratta di una cena di magro, ovvero durante la quale non si consuma carne, bensì quasi solo ed esclusivamente pesce con contorno di verdure. Questa caratteristica deriva dall'interpretazione dei Vangeli e delle Sacre Scritture. In effetti, ad un'attenta lettura, si scoprirebbe che la vigilia di Natale dovrebbe essere un giorno di raccolta e di totale digiuno. Tuttavia, le interpretazioni più recenti vedono nel digiuno non un semplice astenersi dal consumo di cibo, bensì un consumo di cibo più austero e l'astinenza dalla carne. La ragione di ciò consiste nel fatto che, in passato, la carne era un bene di lusso e quindi rappresentava l'antitesi rispetto al periodo di preghiera e di raccolta rappresentato dal Natale.

La Vigilia di Natale nel resto del Mondo

Ovviamente, questa ricorrenza non è sentita soltanto in Italia, ma in tutti i luoghi di religione cristiana, in particolare di fede cattolica. Alcuni esempi caratteristici li troviamo:

  • a Cuba, dove si trascorre la vigilia di Natale banchettando fino all'alba in compagnia di amici e parenti;
  • in Messico, dove è tradizione rompere le pentolacce di cartapesta contenenti dolci e frutta candita;
  • in Gran Bretagna, dove la vigilia di Natale è molto sentita e si festeggia con una cena sontuosa a base di tacchino farcito, prosciutto arrosto e dolci vari, nonché frutta secca. Sempre la sera della vigilia, i bambini appendono le calze ai caminetti in attesa dei doni di babbo Natale e, per ringraziarlo, lasciano in cambio un bicchiere di latte e un dolce nei pressi del caminetto o dell'albero di Natale. Dopo cena, è consuetudine recarsi presso le piste di pattinaggio sul ghiaccio all'aperto, dove sono organizzate speciali sessioni di pattinaggio con musica fino a notte fonda;
  • in Ungheria, dove è consuetudine addobbare l'albero di Natale la notte della vigilia.